La stazione a monte, in cima a Porta Vescovo, si trova proprio sull'antico Viale del Pane, sentiero medioevale chiamato così perché usato per il commercio di farine e granaglie.

Ora il Viel dal pan è diventato un sentiero d'alta quota facilmente percorribile da tutti, regala panorami spettacolari sul ghiacciaio della Marmolada, il Gran Vernel e il lago Fedaia.

 

Per i più sportivi è indicata la via Ferrata delle Trincee, percorso che va da Porta Vescovo al massiccio della Mesolina, si può quindi arrivare l'inizio della via ferrata con la funivia. Lungo il percorso ferrato sono ancora ben visibili alcune postazioni utilizzate in tempo di guerra.

 

A Porta Vescovo i piu' piccoli potranno conoscere e ammirare un'importante colonia di marmotte da sempre residente in quota, si incontreranno percorrendo il sentiero che dal Rifugio Luigi Gorza porta verso il Passo Padon.

 

Per i mountain biker, l'area di Dolomiti Porta Vescovo Resort sarà una meta imperdibile, si sale da Arabba con la funivia per discendere i quasi 1000 metri di dislivello. Un articolato sistema di piste per MTB è in fase di pianificazione, il progetto sarà inaugurato nell'estate 2016.