Immagini

<-
->
 

Terrazze al sole e vedute spettacolari, la ricerca e l'utilizzo sapiente di prodotti di qualità, un'attenzione alla tavola intesa come cultura e gioia di vivere, ambienti curati ed eleganti fanno della ristorazione a Porta Vescovo un motivo di visita in sè.

 

Cesa da Fuoch

È il luogo degli aperitivi, di piacevoli soste al sole da febbraio fino ad aprile.

Cesa da Fuoch è una grande cucina dove i cuochi cucinano a vista le pietanze ordinate.

 

Rifugio LUIGI GORZA

Il rifugio ospita un self service, per rendere il servizio molto veloce, ma è gestito come un ristorante.

Ricette di casa e del territorio, materie prime di qualità preparate al momento in piccole dosi per garantire freschezza e fragranza ai piatti proposti.

Le bellissime, ampie terrazze lounge del rifugio, ospitano il Bar, per veloci ma sostanziosi spuntini e offrono una vista emozionante sul massiccio del Sella e il ghiacciaio della Marmolada, da godersi comodamente sui cuscinoni delle gradinate in legno.

 

Viel dal Pan

L'unico ristorante gourmet in alta quota di tutte le Dolomiti dove lo chef Ivan Matarese prepara delizie inaspettate per chi vuole godere a pieno una giornata a Porta Vescovo e mettere insieme neve bellissima, viste spettacolari e cucina eccellente o per chi vuole passare una notte non comune cenando a 2500 metri con un menù gourmet.

Le vetrate del ristorante si aprono sul gruppo del Sella mentre al Bistro, dal terrazzo riservato, si ammira il ghiacciaio della Marmolada.

 

Lo stile raffinato e contemporaneo è il filo conduttore di tutti i locali che sono raggiungibili anche da chi non scia e sono progettati senza barriere architettoniche.